Enogastronomia, Eventi, home, News

Corona dell’Avvento

corona dell'avvento con candele rosse

Una tradizione molto dolce anche da noi

Oltre all’abete di natale, sono tante le tradizioni che abbiamo preso dai paesi nordici. Una delle più belle è quella della Corona dell’Avvento. Ogni famiglia prepara una sorta di nido circolare, formato da rametti intrecciati e decorati con pigne, ghiande, noci, nocciole e altri elementi naturali. Sono gli stessi elementi che vi serviranno per fare ghirlande, addobbi o per decorare i doni che farete.

Le candele

La differenza tra una ghirlanda da appendere alla porta e una corona dell’avvento la fanno le candele. Saranno 4, grandi, di un solo colore o di colori diversi. In commercio ne esistono tipi numerati dall’1 al 4 proprio per l’evenienza. Dovranno far parte della corona, inserite all’interno del nido, o incastrate tra i rametti. Ne accenderete una per ogni domenica fino ad arrivare al Natale. Il senso dell’accensione è quello di scacciare le tenebre, fino ala nascita di Gesù. Momento in cui tutte le altre luci potranno essere accese. Quest’anno si parte il 2 dicembre con la prima candela.

biscotti e dolcetti natalizi

Biscotti, cioccolata calda e vin brulè

Assieme all’accensione della candela che avviene alla presenza di tutta la famiglia, si partecipa ad un altro rito. Quello del consumo di biscotti e dolcetti preparati per l’occasione. Ogni famiglia ha la propria ricetta e forma dei biscotti preferiti. Vengono  serviti col te, colla cioccolata calda o col vin brulè. Si cantano le canzoncine natalizie e si rinnovano gli impegni di essere buoni e gentili.

corona d'Avvento rettangolare

Corone alternative

La Corona dell’Avvento, solitamente, funge da centro tavola. Per rinnovare un poco e anche per permettere a chi non una grande manualità, si sono trovate altre soluzioni. Anziché rotonde, le corone possono essere quadrate, a rombo o rettangolari. L’anello di rametti viene sostituito da pratiche scatole di legno, come quelle della frutta. Oppure costruite appositamente con legname di recupero. Dipinte o semplicemente sgrezzate con qualche colpo di carta vetrata, diventano il contenitore perfetto. Riempite di rami d’abete e qualche addobbo, ospitano le nostre candele e diventano oggetto d’arredo.

corona d'avvento di noci

Spazio alla creatività

Lasciate spazio alla vostra fantasia, reinventate come volete, l’unico elemento che non può mancare sono le candele. Tutto il resto è a vostro piacimento. C’è chi ha usato solo noci e nocciole, per comporre la corona, chi ha stilizzato il tutto in un semplice quadrato di metallo. Qualcuno ha preparato un ciambellone, magari da affettare dopo che ogni candela si sarà spenta. Qualcuno ha messo le candele in vasetti di vetro trasformandole in lanterne.

Corona dell'Avvento
Corona dell'Avvento
corona d'avvento, 4 candele per ogni domenica fino al Natale, un nido di rami o un centrotavola attorno a cui cantare le canzoncine di Natale e mangiare biscotti
Oficina d'impresa