News

I love Santa Klaus

Babbo Natatle

Prima c’era Nicolaus che arrivava il 6 dicembre, un vecchio dalla lunga barba con un giaccone di pelliccia, che metteva negli zoccoli sulla finestre, dolcetti ai bambini buoni e rametti secchi a quelli cattivi, poi è arrivato Santa Claus col suo ricco vestito verde bordato di pelo, con la slitta e tre renne.

Poi le renne sono diventate 6, ad una è spuntato un naso rosso luminoso e la slitta s’è messa a volare. I pacchi regalo sono entrati in tutte le case attraverso il camino, la notte della Vigilia, anche se il sederone di Babbo Natale in molte cappe non poteva entrare, e forse è proprio da quella difficoltà che deriva il suo “HO HO HO”.

Poi è arrivato Hollywood, il vestito è diventato rosso fuoco e tutto è diventato fantasmagorico, si poteva salire sulle sue ginocchia e bisbigliarli quali erano i regali preferiti, e Babbo Natale te li portava davvero, e risistemava le famiglie, riuniva i cuori e faceva sbocciare sentimenti, e tutti diventavano buoni, ma proprio buoni buoni, e tutto questo vicino al camino o sotto l’albero.

Anche Babbo Natale però si è evoluto e pure lui arriva e si orienta con lo smarthphone e la sua Santa Klaus APP, in gergo SK –APP!