Enogastronomia, home, News, Regali

Santa Lucia la festa delle luci

Santa Lucia, la festa delleluci

Nel nord Europa è sentitissima. Forse è la più amata di tutte le festività. In Svezia quella di Santa Lucia del 13 dicembre, è la festa delle luci. La primogenita di casa, con una lunga veste bianca ed una coroncina di candele,

offre al mattino caffè e Lussekatter, i Gatti di Lucia. Sono dolci di pasta lievitata allo zafferano, simili alle nostre veneziane, in doppia spirale contrapposta e con un chicco di caffè al centro. Questi dolcissimi gatti li troverete per tutto il periodo delle feste. Non mancheranno anche  i graditissimi biscotti pepparkakor allo zenzero, e il riso al latte risgryngrot servito con marmellata di lamponi e cannella.

dolcetti svedesi Lussekatter

In Italia Santa Lucia non è nota come la festa delle luci. Viene rappresentata come una vecchina che viaggia con un somarello carico di doni nel suo basto. E’ molto popolare in alcune zone della Lombardia, Veneto ed in Emilia. Sostituisce la Befana, dalla quale mutua il carbone per i bimbi capricciosi.

coro di Santa Lucia con candele

I bambini attendono l’arrivo della dolce vecchietta, e promettono di andare a letto presto. Al mattino troveranno i doni sul comodino o ai piedi del letto. Per i più buoni ci saranno i regali richiesti, per i disubbidienti, solo carbone. Il carbone dolce è oggi altrettanto gradito, quanto gli altri dolciumi. A Santa Lucia è legato un falso astronomico. “Santa Lucia, la notte più corta che ci sia“. Non è veramente così, anche se è una convinzione errata solo per qualche giorno.

Babbo Natale seduto

In alcune zone è tradizione ringraziare Santa Lucia, lasciando una manciatina di fieno per il suo somarello. Tradizione ripresa anche da chi festeggia Babbo Natale, a cui viene lasciato un piatto di biscotti e un bicchiere di latte. Per le renne invece si può optare tra fieno e carote.

Santa Lucia, la festa delle luci
Santa Lucia, la festa delle luci
Festa delle luci Santa Lucia, molto amata in Svezia. sentita anche in Lombardia veneto ed Emilia dove la vecchietta col somarello porta i doni
Oficina d'impresa